• Current

Vangelo secondo Lorenzo è uno spettacolo che nasce in occasione del cinquantenario dalla morte di Don Lorenzo Milani. 
Il viaggio nel mondo del Priore di Barbiana prova a divulgare presso il grande pubblico la preziosa rarità di un pensiero vibrante e radicale.

Informazioni aggiuntive

SPETTACOLO FINALISTA PREMIO HYSTRIO TWISTER 2016

PREMIO ANCT 2016

 

DEBUTTO NAZIONALE 15 dicembre 2015 Milano- Teatro Sala Fontana 

Informazioni aggiuntive

DEBUTTO NAZIONALE 10 giugno 2017 Milano- Teatro Sala Fontana

Informazioni aggiuntive

DEBUTTO NAZIONALE 5 giugno 2018 –Milano-Teatro Fontana 

Informazioni aggiuntive

DEBUTTO NAZIONALE 10 giugno 2016 Milano- Teatro Sala Fontana 

Informazioni aggiuntive

DEBUTTO NAZIONALE 15 dicembre 2016 Milano- Teatro Sala Fontana

Informazioni aggiuntive

PROGETTO E INTERPRETAZIONE MARCO CACCIOLA

DRAMMATURGIA TINDARO GRANATA

SUONO MARCO MANTOVANI

PRODUZIONE ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

CON IL SOSTEGNO DI  ARMUNIA CENTRO DI RESIDENZA ARTISTICA CASTIGLIONCELLO – FESTIVAL INEQUILIBRIO

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

DEBUTTO NAZIONALE 6 AGOSTO 2016 – CIMITERO MILITARE GERMANICO DEL PASSO DELLA FUTA – FIRENZUOLA (FI)

Informazioni aggiuntive

Le intellettuali (titolo originale Les femmes savantes) furono date per la prima volta a Parigi, al Palais Royal, l'11 marzo 1672. La scena si svolge in una “casa”, quella del ricco borghese Crisalo.

Informazioni aggiuntive

Scritta nel 1919, L'uomo,la bestia e la virtù, derivante dalla novella Richiamo all'obbligoè una commedia molto particolare all'interno dell'opera teatrale pirandelliana.

Informazioni aggiuntive

Il piacere dell’onestà (1917) trae ispirazione, come spesso accade nelle opere teatrali di Pirandello,  da una sua novella, in questo caso Tirocinio (1905). È un testo fondamentale nella storia della sua drammaturgia; vi troviamo infatti la prima espressione compiuta di quella serie di “uomini soli” che attraversano i punti più alti della sua creatività, e dall’altro ritroviamo uno dei miti centrali dell’ideologia pirandelliana, quello della maternità.

Informazioni aggiuntive

Considerato il capolavoro del teatro spagnolo contemporaneo, La casa di Bernarda alba fu scritto dall’autore due mesi prima di essere ucciso nel 1936, a soli 38 anni, per mano dei falangisti. L’opera originale, che lo stesso Garcia Lorca definì documentario fotografico, è severa e, al contempo, semplice, ma esprime l’enorme forza dell’eros, della terra d’appartenenza e del condizionamento sociale.

Informazioni aggiuntive

Il primo titolo che l’autore aveva scelto per Memorie del sottosuolo era Confessione.

Ed effettivamente si tratta di una vera e propria confessione. E nella confessione dell’uomo del sottosuolo colpisce innanzitutto l’estrema e acuta dialogizzazione interiore: in essa non vi è letteralmente una sola parola monologicamente ferma, non disgregata. Sin dalla prima fase il discorso del personaggio comincia a contorcersi, a spezzarsi sotto l’influenza dell’anticipata parola altrui, con la quale l’autore fin dal primo momento entra in una tesissima polemica interna.

Informazioni aggiuntive

“… Babette era profonda e negli abissi del suo essere vi erano sogni, ricordi, desideri di cui nessuno sapeva nulla…” 

(Karen Blixen)

Informazioni aggiuntive

È la storia mai raccontata di due personaggi minori dell’Amleto, ai quali Tom Stoppard concede una seconda vita. Una possibilità di riscatto senza speranza, però, perché il loro destino è già stato scritto 500 anni fa da Shakespeare e possono solo recitarlo di nuovo, anche se, questa volta, da protagonisti. 

Informazioni aggiuntive