• Current

Patrice Balbina's Chance Encounter with the End of the World

  • CAST  RAUL ATALAIA, HOLY FRASER, EMILIE LECLERC, GIUDITTA MINGUCCI AND YVES SIMARD
    REGIA  FRASER CORFIELD
    DRAMATURG  ODETTE BERESKA
    COREOGRAFIE  JAQUELINE GOSSELIN
    PRODUCTION DESIGN  BEN PUGH
    SOUND DESIGN  PRU MONTIN
    EDUCATION  MANDY SMITH
    STAGE MANAGER  DIRK NELDNER, SVEN LAUDE
    CONTRIBUTING ARTIST  ISABEL ATALAIA

    PRODUZIONEELSINOR (IT) - ATYP (AU) - DYNAMO THEATRE (CA) - PRESENTATION HOUSE THEATRE (CA) - TEATRO O BANDO (PT) - PILOT THEATRE (UK)

Qualcosa di inquietante si è insinuato nel quartiere. È una sensazione, un sospetto che scompare quando lo si guarda direttamente. Patrice Balbina ha notato che le piccole cose cominciano a scomparire. Il macellaio perde la sua risata, l'uomo con il piccione sta perdendo la pazienza, e papà dice che il governo ha perso la testa. Anche l'amore della sua vita sembra essere ogni giorno un po' più lontano. Ma non ci si aspetta la fine del mondo. Poi ha suonato il campanello.
Divertente, sorprendente e profondamente commovente, il pubblico si rivedrà in Patrice, una ragazza come tante, che improvvisamente deve fuggire dalla sua casa su una barca sgangherata diretta verso un'altra terra. Questa produzione internazionale multilingue, eseguita principalmente in inglese, include anche il francese, il portoghese e l'italiano e vi porta in un viaggio straordinario.

Lo spettacolo, prodotto all'interno del progetto Boomerang - Documents on poverty and hope, è stato creato e ha debuttato a Sydney nel gennaio 2016; nel febbraio dello stesso anno è stato in tournée a Vancouver e poi selezionato per il festival Cradle of Creativity di Cape Town, sede del World Congress di Assitej per il 2017. Nel 2018 è tornato in Australia, a Goldcoast per il festival parallelo ai giochi del Commonwealth, e di nuovo a Sydney.

---

Something unsettling has crept into the neighbourhood. It’s a feeling, a suspicion that disappears when you look at it directly. Patrice Balbina has noticed that small things are starting to disappear. The butcher loses his laugh, the man with the pigeon is losing his patience, and Dad says the government has lost its mind. Even the love of her life seems to be a little further away each day. But you wouldn’t expect the end of the world. Then he rang the doorbell.

Funny, surprising and deeply moving, audiences will see themselves in Patrice, a young girl just like any other, who suddenly has to flee her home to a rickety boat bound for another land. This multi-lingual international production, performed primarily in English, also includes some French, Portuguese and Italian spoken language and takes you on an extraordinary journey.

The show, produced as part of the Boomerang - Documents on poverty and hope project, was created and premiered in Sydney in January 2016; in February of that year it was on tour in Vancouver and then it has been selected for the Cradle of Creativity festival in Cape Town, home of the Assitej World Congress for 2017. In 2018 he returned to Australia, to Goldcoast for the festival linked to the Commonwealth Games, and again to Sydney.

 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.